Come fare una perfetta e croccante frittura di pesce.

Oggi vi voglio dire COME FARE UNA PERFETTA E CROCCANTE FRITTURA DI PESCE. Preparare una frittura di pesce perfetta non è facile, ma seguendo qualche piccolo accorgimento potrete ottenere un piatto unico e gustoso. Che siano calamari o seppie o gamberi, polipo non ha importanza , la prima cosa essenziale è il pesce di buona qualità, e soprattutto un olio di ottima qualità.
CONSIGLI: 1)Se per friggere usate 1 litro di olio non friggete più di 300 g. di pesce.
2) Il pesce deve essere completamente coperto dall’olio.
3) Fate in modo che sul pece non ci sia troppa farina in eccesso
4) Se avete la necessità di tenere calda la frittura in modo da portarla in tavola
tutta e caldissima vi consiglio di scolarla su carta assorbente e metterla in
forno preriscaldato statico a 100 g su una teglia ricoperta da carta forno
fino a terminare la frittura
5)Importantissimo è asciugare bene il pesce una volta lavato perchè l’acqua al
al suo interno farebbe schizzare tutto.
6) Ogni pesce ha la sua cottura naturalmente non vi consiglio di mettere tante
varietà di pesce tutte insieme ma uno alla volta.
Qui di seguito il procedimento.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI

  • 400 gpolpo
  • 400 gcalamaro
  • 400 ggamberi
  • q.b.farina di semola di grano duro rimacinata
  • 1 lolio di semi di arachide
  • q.b.sale

Strumenti

  • Padella
  • Piatto
  • Carta assorbente
  • Carta forno
  • Schiumarola
  • Pentola

PREPARAZIONE

  1. La prima cosa da fare è lavare e lessare il polpo. In una pentola scaldare l’acqua due o tre foglie di alloro e portate a bollore. Quando l’acqua bollirà per fare arricciare i tentacoli immergete solo la parte finale di essi nell’acqua bollente per due o tre volte. Lasciate il polpo nell’acqua e fate cuocere per soli 10 minuti poi lasciare raffreddare nella propria acqua per altri 10 minuti.

  2. A questo punto scolare il polpo, asciugarlo bene e tagliarlo a pezzi.

  3. Procedere ora con i calamari. Sciacquare i calamari sotto acqua corrente  , eliminare l’inchiostro, poi con le mani staccare delicatamente la testa dal mantello e estrarre la penna di cartilagine trasparente che si trova nel mantello.

  4. Sotto acqua corrente estrarre le interiora dal mantello.

  5. Eliminare la pelle esterna: incidendo con un coltellino la parte finale del mantello. Tagliare a fette il calamaro.

  6. Se non volete fare tutto questo naturalmente acquistate i calamari già tagliati.

  7. Pulire i gamberi iniziando a togliere la testa, le zampette, il carapace e il filino all’interno dell’intestino.

  8. Ora asciugare benissimo il pesce su carta assorbente.

  9. Friggere un pesce alla volta, iniziamo dal polpo. Dopo averlo asciugato bene passiamolo direttamente nella farina togliendo quella in eccesso e friggere per 4 minuti circa in abbondante olio di semi di arachide bollente. Scolare e mettere su una teglia rivestita da carta forno in forno statico a 80° finche non finiamo di friggere il resto.

  10. Impanare bene i calamari e friggerli per qualche minuto e terminare con i gamberi sempre infarinati.

  11. Salare il nostro pesce solo alla fine e servire

Ricetta e foto Francesca Galante ©copyright – tutti i diritti riservati. Se provate questa ricetta non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto.. e se avete altre idee e varianti fatemelo sapere che le provo tutte 

A domani con una nuova ricetta.

Se volete seguirmi trovate qui la mia pagina facebook Il Food Che Ti Puglia e anche la mia pagina INSTAGRAM per restare sempre aggiornati e in contatto con me.

Leggi anche:

Pasta e polpette al sugo fresco e basilico

I panzerotti pugliesi super collaudatissimi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.