Il lievito madre come realizzarlo(foto passo passo)

Oggi vi spiego IL LIEVITO MADRE COME REALIZZARLO (FOTO PASSO PASSO). Quante volte guardando in giro qua e la vi siete trovati davanti impasti con lievito madre e vi siete detti io non riuscirei mai ad ottenerlo , troppo complicato o troppo tempo perso, con il lievito di birra ottengo lo stesso risultato? Bene amiche non è proprio così. Se proprio devo essere sincera anche io lo pensavo, ma nella vita vi assicuro che si può cambiare idea. In base alla mia esperienza personale, posso tranquillamente affermare che non c’è paragone a livello di digeribilità, che si tratti di impasto pizza o pane, non cambia.E’ vero però che ci vuole tanta pazienza e amore Ogni 5 giorni bisogna rinfrescarlo, ma ci vuole davvero pochissimo tempo, vi assicuro. Qui di seguito vi dimostro com’è facile.

Il lievito madre come realizzarlo(foto passo passo)
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione6 Giorni
  • Tempo di riposo6 Giorni
  • Porzioni1
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

1° IMPASTO IL LIEVITO MADRE

  • 200 gfarina tipo 1 (Se volete anche la 00 0 la 0)
  • 100 mlacqua (a temperatura ambiente)
  • 1 cucchiainomiele
  • q.b.olio extravergine d’oliva (x ungere il barattolo)

2° IMPASTO DOPO 48 ORE

  • 200 gpasta (ottenuta)
  • 200 gfarina 1
  • 100 mlacqua (a temperatura ambiente)

3° IMPASTO DOPO 48 ORE

  • 200 gImpasto (ottenuto)
  • 200 gfarina tipo 1
  • 100 mlacqua (a tempertura ambiente)

Ingredienti x i rinfreschi giornalieri

  • 100 gimpasto ottenuto
  • 100 gfarina tipo 1
  • 50 gacqua a temperatura ambiente

Strumenti

  • Spianatoia
  • Canovaccio
  • Contenitore

PREPARAZIONE

  1. 1 IMPASTO: In una coppa versare la farina, l’acqua e il miele(1) Iniziare ad impastare (2) fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (3) che metteremo in un barattolo di vetro dopo aver fatto una croce sopra con un coltello(4) Coprire il barattolo o con una garza fermata da un elastico o con un coperchio. Far riposare a temperatura ambiente per 48 ore.

  2. 2° IMPASTO: In una coppa versare l’impasto  lievitato eliminando la quantità in più,  l’acqua  e la farina. (5).  Lavorare bene (6) fino ad ottenere un’impasto liscio  che metteremo sempre nel barattolo di vetro che abbiamo prima pulito e facendo sempre una croce sopra (7) Far riposare sempre a temperatura ambiente per altre 48 ore

  3. 3° IMPASTO:Procedere esattamente come il 2° impasto, ossia  in una coppa versare l’impasto  lievitato eliminando la quantità in più,  l’acqua  e la farina. (8).  Lavorare bene (9) fino ad ottenere un’impasto liscio(10)  che metteremo sempre nel barattolo di vetro che abbiamo prima pulito e facendo sempre una croce sopra .  Far riposare sempre a temperatura ambiente per altre 48 ore, il nostro impasto si presenterà così lievitato si distingueranno bene gli alveoli ce hanno fatto già la loro casetta (11)

  4. Per accertarsi che il lievito è pronto deve lievitare e quindi raddoppiare nel giro di 4 ore. Arrivati a questo punto il lievito dovrebbe essere pronto per i rinfreschi giornalieri.

  5. Iniziamo con il 1° rinfresco giornaliero mettendo in una coppa  la farina, l’acqua e l’impasto ottenuto. Formare una palla liscia, fare il solito taglio a croce e metterlo come sempre a riposare questa volta 24 ore a temperatura ambiente. Procedere allo stesso modo per   altri  7 giorni fino ad ottenere il nostro lievito finale. che metteremo  in frigo e rinfrescheremo sempre allo stesso modo ogni 4 giorni.

  6. Il   lievito è pronto per essere usato in molte nostre ricette.. Il pane casereccio, la focaccia etc etc. Prima di utilizzare il lievito madre nelle nostre ricette naturalmente lo usciamo dal frigo, preleviamo quello che ci serve e lo facciamo riposare e acclimatare a temperatura ambiente. Una volta che il lievito madre si è acclimatato in circa 3 ore  lo possiamo usare e il resto lo rinfreschiamo tranquillamente.

     

Note

Ricetta e foto Francesca Galante ©copyright – tutti i diritti riservati. Se provate questa ricetta non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto.. e se avete altre idee e varianti fatemelo sapere che le provo tutte 🙂

A domani con una nuova ricetta.

Se volete seguirmi trovate qui la mia pagina facebook Il Food Che Ti Puglia e anche la mia pagina INSTAGRAM per restare sempre aggiornati e in contatto con me.

Leggi anche:

Pasta e polpette al sugo fresco e basilico

I panzerotti pugliesi super collaudatissimi

Fave fritte salate ricetta pugliese

Orecchiette con le cime di rapa(ricetta originale)

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.