Come fare i pomodorini caramellati o confit al forno

Siete pronti per gustare questa specialità sfiziosa da accompagnare con crostini di pane o secondi di carne o pesce quest’estate? Vi spiego COME FARE I POMODORINI CARAMELLATI O CONFIT AL FORNO. Nulla di più semplice. Il confit è una tecnica di cottura alla quale posso essere sottoposti diversi alimenti: si va dalla frutta agli ortaggi, per arrivare fino alla carne. Tecnica che nasce nella Francia medioevale. Oggi la utilizziamo per preparare i pomodorini. Ma la stessa tecnica, che prevede l’uso dello zucchero e della cottura a bassa temperatura per tempo prolungato (talmente bassa che potremmo parlare di essiccazione), può essere utilizzata per preparare anche altre verdure, che poi potrete comodamente conservare in barattolo coperte con l’olio di oliva. Sono ideali per essere utilizzati sia come condimento per la pasta, sia per essere serviti come contorno o come finger food per l’aperitivo. Qui di seguito a ricetta

Come fare i pomodorini caramellati o confit al forno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgPomodorini
  • 1 cucchiaioOrigano
  • 1 cucchiaioTimo
  • 1 spicchioAglio (tritato)
  • 2 cucchiaiZucchero di canna
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Teglia
  • Coltello
  • Carta forno

Preparazione

  1. Vi spiego Come fare i pomodorini caramellati o confit al forno

  2. La prima cosa da fare naturalmente e lavare accuratamente i pomodorini e tagliarli in due, posizionarli su una teglia rivestita di carta forno.

  3. Spolverare con tutte le polveri preparate ossia l’origano, l’aglio tritato finemente il timo, lo zucchero e una buona e generosa quantità di olio evo.

  4. Armatevi di un po’ di pazienza e cuocere i nostri confit in forno statico preriscaldato a 100° per 2 ore.

CONSIGLI

1)Per preparare i pomodori confit in genere si utilizzano i pomodorini, naturalmente più dolci. Nulla vieta, però, di provare anche con altre varietà, purché sempre di piccole dimensioni. La cosa importante è che i pomodori siano non maturi, ma abbastanza sodi.

I confit li potete gustare in tanti mdi ma permettetemi di dirvi che con una frisella di grano pugliese è tutta un’altra storia.

3) Per una lunga conservazione, circa due mesi, vi consiglio di sistemarli in un barattolo di vetro sterilizzato e di ricoprirli di olio extravergine di oliva. Conservarli in frigo

NOTE

Ricetta e foto Francesca Galante ©copyright – tutti i diritti riservati. Se provate questa ricetta non esitate a condividere sulla mia pagina facebook le vostre foto.. e se avete altre idee e varianti fatemelo sapere che le provo tutte 🙂

A domani con una nuova ricetta.

Se volete seguirmi trovate qui la mia pagina facebook Il Food Che Ti Puglia e anche la mia pagina INSTAGRAM per restare sempre aggiornati e in contatto con me.

Leggi anche:

Pasta e polpette al sugo fresco e basilico

I panzerotti pugliesi super collaudatissimi

Fave fritte salate ricetta pugliese

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.